/

Indagine Termografica

L’indagine Termografica è una tecnica diagnostica non distruttiva che rileva l'energia infrarossa emessa da un oggetto e lo converte in un immagine della distribuzione della temperatura. L’irraggiamento infrarosso è stato scoperto dall'astronomo britannico William Herschel, nel 1800.

Distacco pignate

L’indagine Termografica è una tecnica diagnostica non distruttiva che rileva l’energia infrarossa emessa da un oggetto e lo converte in un immagine della distribuzione della temperatura. Lo scopo dell’indagine termografica era quello di evidenziare la presenza di particolari anomalie dovute al distacco dei fondelli delle “pignatte” all’intradosso dei solai di un asilo nido a Bologna. Lo sfondellamento è il distacco e di conseguenza la caduta della parte inferiori delle “pignatte” presenti nei solai in latero cemento.

La logica interpretativa nell’escuzione dell’indagine termografica, consiste nella diversa velocità di raffreddamento degli elementi strutturali quali pietre, intonaci, lapidei naturali, elementi metallici, legno ecc. secondo la diversa conducibilità termica osserveranno zone più fredde e zone più calde. Ad esempio, un’aumentata conducibilità termica, localizzata su di una parete, è generalmente associata a fenomeni di condensa, umidità ed imbibimento d’acqua, in quanto le zone con presenza d’umidità, o peggio permeate d’acqua, sono più conduttrici di calore di quelle asciutte.

In generale l’indagine termografica non ha rilevato distacchi di evidenti dimensioni dei fondelli nella parte inferiore dei solai. Le anomalie che si sono rilevate sono ubicate in tutte le zone d’innesto delle tubazioni in plastica di sgrondo delle acque meteoriche. Nella scuola materna si è rilevata un’anomalia del soffitto che bisognerebbe conoscere la natura con un intervento invasivo.

Il fenomeno preoccupante che è stato osservato con il distacco della parte inferiore delle pignatte è dovuto principalmente all’infiltrazione dell’acqua piovana; questa provoca, in funzione della qualità del materiale, l’aumento dimensionale del laterizio per imbibizione e dove non potendosi espandere provoca la rottura degli alveoli dell’elemento, tale fenomeno è implementato dall’asciugatura, il vapor d’acqua, dove non si può espandere può comportare un’aumento della pressione nell’alveolo inferiore del laterizio.

Lascia un commento

Your email address will not be published.